Rock in Roma 2015: l’evento musicale più amato dai teenager

rock-in-roma-teenagerIl festival del rock, ‘Rock in Roma’, si prepara per la sua settima edizione, pronto ad attendere le migliori band ed artisti del rock provenienti da tutto il mondo. Più che un festival, Rock in Roma può essere considerata come una vera manifestazione, che darà vita a tre mesi di concerti, a partire dal prossimo 14 giugno. Questi si terranno all’ippodromo di Capannelle, alle porte della capitale, i quali sono interamente sponsorizzati da Poste Italiane.

Con i lavori ancora in corso, intanto, già trapelano i primi nomi e la suspense va sempre crescendo. Alcuni protagonisti di questa manifestazione, infatti, sono già delle vecchie conoscenze, come i Chemical Brothers e gli Slash, mentre ci saranno moltissimi volti nuovi, fra cui i Linkin Park, i Muse, Robbie Williams, Lenny Jravitz e tanti altri. La vera sorpresa di questa settima edizione di Rock in Roma, tuttavia, è tenuta ancora in gran segreto. Come spiega il sindaco di Roma Ignazio Marino, infatti, Sergio Giuliani, uno dei fondatori di Rock in Roma, è in questi giorni impegnato a contattare uno degli artisti o delle band più famose al mondo, che solo nelle settimane a venire verranno svelate. Intanto si fanno già delle possibili ipotesi, tirando in ballo nomi del calibro dei Coldplay.

Sempre il sindaco Ignazio Marino, intanto, ha dichiarato di essere davvero entusiasta di ospitare anche quest’anno un’altra edizione del festival, poiché non può far altro che accrescere la credibilità di Roma in un contesto come quello attuale, di una città che tenta di liberarsi dalla scia negativa che si porta appresso da un po’ di tempo a questa parte. Rock in Roma, ad oggi, può contare già su un milione di presenze, numeri che lo rendono uno dei dieci festival più apprezzati al mondo, come spiega il suo creatore, Sergio Giuliani.

A differenza degli altri anni, Rock in Roma quest’anno presenta anche importanti novità, fra le quali vi è il progetto ‘Sali sul palco di Postepay Rock in Roma’, cioè tramite la collaborazione di Google, la creazione in diretta di immagini in alta definizione, in modo tale da permettere agli utenti di vivere i concerti nel modo più realistico possibile. Per quanto riguarda il tema dell’ecosostenibilità, invece, la collaborazione di Trenitalia con il concerto si ripete per il secondo anno. Trenitalia, infatti, ha messo a disposizione collegamenti speciali per tutta la durata del festival, venduti a costi paragonabili a quelli della metropolitana. Allo stesso modo vi è la collaborazione anche con Eventi in Bus, per far si che gli ospiti possano raggiungere la stazione facilmente, utilizzando i bus-navetta che collegano la stazione all’ippodromo.

La settima edizione di Rock in Roma, quindi, a distanza di soli due mesi dal suo esordio, ha già soddisfatto la maggioranza delle aspettative e i fan del rock non potranno che esserne felici.

2015-05-27T09:37:04+00:00

Leave A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

This website uses cookies and third party services. Ok